CHI SIAMO



50 anni di eccellenza


Fondata nel 1967 da Carlo Alberto Ferrari, l’azienda ha sempre anticipato i cambiamenti del mercato riuscendo a proporre ai propri clienti un servizio all’avanguardia. “50 anni di sviluppo e ricerca”: questa è la definizione che si può dare all’attività di fpe che a oggi si presenta con un servizio completo che va dalla stampa alla logistica senza tralasciare la gestione delle imposte ICP e l’allestimento.

L'Azienda


La storia della nostra azienda si congiunge con la storia e l'evoluzione della pubblicità in Italia. La nostra azienda ha infatti lavorato negli oltre 50 anni dalla fondazione per la realizzazione, installazione e distribuzione di alcune delle campagne pubblicitarie e affissioni più famose del nostro paese. Negli anni la nostra specializzazione e l'evoluzione tecnologica ci ha portato a lavorare con tecniche, macchinari e materiali sempre nuovi, mentre il rapporto con i nostri clienti ci ha spinto a creare opportunità e servizi che possano soddisfare anche le più complesse necessità.

1967

La Fondazione


fpe nasce nel 1967 da un’idea di Carlo Alberto Ferrari. Già nel dopoguerra, Carlo Alberto Ferrari opera in Italia nel mercato della cartellonistica stradale e della pubblicità esterna. Nel 1967 decide di fondare la Ferrari Pubblicità Esterna - fpe per andare incontro all’esigenza di uno dei suoi clienti, Shell Italia, che voleva avere un referente unico per la pubblicità esterna esposta sulla rete dei suoi punti vendita.

1967-1970

I primi investimenti


Alla fine degli anni Sessata la riproduzione dei bozzetti è ancora pittorica, ma lo stretto legame con il brand Shell, che ha in Italia circa 10.000 punti vendita, consente alla neonata fpe i primi investimenti in attrezzature serigrafiche che garantiscano l’omogeneità di riproduzione anche su ampie tirature.

1967-1970

Nasce una rete di installatori


Ben presto, l’esigenza di fornire il servizio migliore a Shell provoca un primo importante allargamento delle attività di fpe. Non solo stampa di qualità su larga scala, ma anche allestimento dei materiali prodotti in tutti i punti vendita Shell, per i quali fpe è diventato l’interlocutore unico per la pubblicità. Per questa ragione, viene costituita una rete di installatori che possa coprire l’intero territorio nazionale.

1969

La campagna "Volistoria"


Nel 1969, sull’onda del clamore suscitato dallo sbarco del primo uomo sulla Luna, Shell lancia “Volistoria” la prima campagna nazionale con finalità di Loyalty program. La campagna Volistoria prevede la realizzazione di un medagliere celebrativo, dedicato a celebrare con venti medaglie i pionieri del volo. fpe viene incaricata da Shell di farsi carico anche dell’approvvigionamento e della distribuzione, per tutta la durata della campagna, delle medaglie che vanno a completare il medagliere. La logistica viene così ad aggiungersi ai compiti e alle competenze di fpe.

1970

Servizio Gestione ICP e autorizzazioni


Un ulteriore cambiamento, sempre dettato dall’esigenza di fornire al cliente il servizio migliore, avviene negli anni Settanta, quando viene introdotta l’Imposta Comunale sulla Pubblicità (ICP). Considerata la difficoltà da parte dei clienti di gestire questi oneri amministrativi, fpe decide di includerne la gestione all’interno della propria offerta. Viene così creato un ufficio, interno all’azienda, con il compito di gestire il calcolo dell’ICP di ogni singolo punto vendita, su base comunale, e procedere alla sua liquidazione.

1988

L'Azienda passa ai figli Andrea e Paolo


Alla morte di Carlo Alberto Ferrari, nel 1988, gli succede il figlio Andrea che già lavorava in azienda da una decina d’anni e, dopo poco, venne affiancato dal fratello Paolo. Sono anni di consolidamento e di forte sviluppo commerciale. fpe viene apprezzata per la capacità di mantenere l’ottimo livello qualitativo e per la flessibilità della produzione, che abbraccia un numero di materie prime sempre maggiore.

1990-1995

Una delle più grandi in Europa


Per far fronte alla crescente richiesta del mercato, a metà degli anni Novanta, vengono introdotte progressivamente 3 linee di stampa serigrafica multicolore di grande formato che contribuiscono a rendere fpe una delle più grandi aziende di stampa a livello europeo. La continua ricerca di flessibilità produttiva e il costante investimento in ricerca e sviluppo fanno sì che nello stesso periodo venga introdotta la prima attrezzatura appartenente alla nuova tecnologia digitale. Inizialmente dedicata a piccole produzioni ne viene però intuita la potenzialità quale soluzione al crescente desiderio di personalizzazione espresso dal mercato. Il processo di penetrazione della tecnologia digitale all’interno del layout produttivo di fpe è progressivo e all’originaria tecnologia basata su inchiostri a base acqua vengono aggiunte prima una a base solvente e, di lì a poco, una a base UV, per la prima volta in Italia.

1995

Hyper


Nel 1995 vede la luce Hyper: un software proprietario sviluppato per la gestione di allestimenti e consegne su oltre 20.000 punti vendita. I punti vendita trattati da allora crescono in maniera esponenziale, ma Hyper non ha limiti gestionali in termini numerici.

2011

La prima linea di stampa industriale


Nel 2011 fpe installa per prima in Italia una linea di stampa industriale per capacità produttiva e questo è il primo passo del programma di riconversione industriale mirato al definitivo abbandono della tecnologia analogica.

2013

La conversione al digitale


Dal 2013 fpe è un’azienda di stampa interamente digitale. Il processo di innovazione continua ancora oggi, per rendere fpe ancora più efficiente e competitiva, punto di riferimento per la stampa e la pubblicità in Italia e in Europa.

2014

Nasce d'Officina


d’Officina è la business unit che fpe mette a disposizione del mercato, fatto di aziende e professionisti, per sviluppare nuove idee e nuove applicazioni; d’Officina è un laboratorio di ricerca e sviluppo forte di 50 anni di esperienza nella gestione dell’immagine e della stampa nel quale sono presenti tutte le declinazioni oggi disponibili della stampa digitale. d’Officina è anche però una linea di produzione capace di tradurre qualsiasi richiesta in produzioni che richiedano standard qualitativi superiori e qualificati.

2015

Economia della cultura


Nel corso di una lunga esperienza professionale e manifatturiera, fpe ha utilizzato le più moderne tecnologie, anticipando spesso i tempi attraverso la ricerca di nuovi materiali e tecniche di stampa all’avanguardia, perché valorizzare un marchio o una comunicazione, significa anche curare nel dettaglio la produzione finale del materiale destinato al “contatto” con il pubblico. Negli ultimi anni, attraverso d’Officina, fpe nell’ambito della politica culturale ha collaborato a eventi quali BookCity, Milano 2012; Van Gogh Alive, Fabbrica del Vapore, Milano 2013; Made in Cloister, Chiostro di Santa Chiara a Formiello, Napoli 2016; Pitti Bimbo, Fortezza da Basso, Firenze 2016; Impossible Naples Project, Palazzo Arti, Napoli 2016; Hokusai, Hiroshige, Utamaro, Palazzo Reale, Milano 2016; Re Evolution, Maxxi, Roma 2016; Giro Giro Tondo, Triennale, Milano 2017; Museo del Senio, Alfonsine (RA) 2017; 100 anni de la Rinascente, Palazzo Reale, Milano 2017; Ettore Sottsass, Triennale, Milano 2017; APRITIMODA, Milano 2017. L’obiettivo è sostenere tutte quelle manifestazioni che sono il volano della crescita e dell’affermazione del Made in Italy, ma soprattutto promuovere la comunicazione e la diffusione di questi fondamentali appuntamenti a livello urbano e presso il grande pubblico, condividendo la straordinaria qualità di contenuti e proposte.


Andrea Ferrari

Presidente e Amministratore Delegato



Paolo Ferrari

Amministratore Delegato



Dario Bartoli

Direttore sviluppo nuovi progetti